giovedì 24 febbraio 2011

Scatti in bici





mercoledì 23 febbraio 2011

FSA K FORCE e FSA CSI 0S-99




Sono la "coppia" più venduta del catalogo FSA. Usata dai prof e da coloro che vogliono dotarsi di un prodotto leggero e performante, oltre che decisamente bello.
Il manubrio K Force è realizzato con carbonio monoscocca rinforzato con kevlar. Nella misura 42 mm ha un drop di 150 mm e un reach di 80 mm. Ovviamente si tratta di una curva compact, quella più usata, in quanto consente movimenti rapidi e una posizione ottimale.
L'attacco è invece un pezzo in alluminio ricoperto da carbonio e dotato di viteria in titanio; angolo di 6° .
Il peso totale della curva 42 mm e dell'attacco da 100 mm è di appena 330 grammi compreso di viteria in titanio.

Prova su strada.
L'impugnatura è agevole sia in presa bassa che alta. Il cambio della posizione delle mani è immediato e sicuro, vista la particolare conformazione della curva. Il confort è ottimale e le asperità del terreno sono assorbite senza problemi. La differenza con una curva in allumio è netta. Un ottimo prodotto.



Ecco il peso dell'attacco manubrio FSA OS99 da 100 mm, catalogo 2017:





lunedì 21 febbraio 2011

Così ho pedalato in cima al mondo.

E' il libro di Paolo Bettini, l'atto finale della sua gloriosa carriera sportiva. Ricco di aneddoti con foto del campione. Un libro da collezionare per chi ama questo sport e vuole conoscere meglio il "Grillo". Grazie Paolo per tutto quello che hai fatto per il ciclismo nazionale, ma soprattutto per l'Italia.

la copertina del libro

la dedica autografata da Bettini

domenica 13 febbraio 2011

CAMPAGNOLO Super Record REVOLUTION 11V, versione titanium

E' giunto il momento di fare una prima recensione del nuovo gruppo top di gamma della campagnolo.
Le differenze rispetto al modello 2010 ci sono e si sentono. In primo luogo la grafica con un logo rosso che lo rendo racing.
Dal punto di vista tecnico la prima osservazione riguarda il minor peso: 1985 grammi ( configurazione 50/34 pedivella da 170) contro 1854 grammi ( versione guarnitura titanium, pacco pignoni 11/25, freno posteriore dual pivot, in quest'ultimo caso si possono risparmiare ulteriori 20 grammi con il freno posteriore monopivot).
In secondo luogo, il nuovo cambio ( con bilanciere, corpo superiore e inferiore, tutti in fibra di carbonio; vite di fissaggio in alluminio); il nuovo deragliatore ( con modifica alla parte superiore); freni con nuovo portapattini alleggeriti e nuovo sistema di assemblaggio dei nuovi pattini, molto pratico; per quanto riguarda gli ergopower, il meccanismo interno degli ergopower è stato modificato e mi riferisco in particolare alla bussola avvolgicavo ottimizzata e il nuovo materiale del corpo comando, peraltro disponibile in tre colorazioni ( bianco, rosso, oltre al classico nero); infine la guarnitura con nuovi ingranaggi che presentano il sistema XPSS ovvero un nuovo disegno delle zone di salita e di discesa catena e ottimizzazione del profilo denti specializzati salita e discesa, il perno e vite di fissaggio sono in titanio ( optional). Attenzione la vite di fissaggio è sinistrorsa quindi occorre avvitarla in senso antiorario.

Prova su strada

Bastano le prime pedalate per accorgersi che molto è stato cambiato nella parte della trasmissione. Il bottoncino dell'ergopower emette un clic forte, deciso e si avverte la necessità di una maggiore pressione per l'azionamento e  lo stesso dicasi per la leva, sembra quasi di caricare il grilletto di una pistola ! Ciò non solo contribuisce ad una maggiore precisione nell'azionamento del cambio, ma conferisce un tono decisamente rancing. La catena scorre silenziosa e precisa da un pignone all'altro. Quando poi si tratta di passare dalla corona più piccola a quella più grande si avverte una forza incrementata sul meccanismo del deragliatore e maggiore precisione nell'inserimento sui primi denti che servono all'aggancio. 
Il modello del Super Record in prova era munito del nuovo freno dual pivot. E qui occorre soffermarsi un attimo su questo singolo componente. La scelta è stata fatta considerata la minore forza frenante della versione mono pivot del freno posteriore, che invece presenta una maggiore modulabilità. Una scelta, quella del dual pivot posteriore, che alza il livello qualitativo del freno Campagnolo e lo pone in concorrenza con gli altri marchi.
Il dual pivot posteriore è un optional che può essere richiesto dai possessori dei gruppi Super Record, Record, Chorus e Athena della serie Revolution 2011.
Altra novità il porta tacchetti dei freni che nella gamma Revolution è stato alleggerito nelle versioni Super Record, Record e Chorus. Il porta pattini è munito di un nuovo sistema di montaggio più facile dei pattini freni e di una molletta di sicurezza che si inserisce nella sede interna del pattino, appositamente modificata.
Anche la mescola dei pattini è stata migliorata. Pattini Campagnolo BR- RE701 per cerchi in carbonio Campagnolo sono quelli testati.
Usato con i nuovi pattini per cerchi in carbonio, il freno posteriore dual pivot, rispetto alla versione monopivot, ha migliorato notevolmente la frenata. Ora è più equilibrata ed efficace. Si ha la sensazione che non si debba mai spingere eccessivamente la leva dei freni, in quanto basta una minima azione frenante per avere una maggiore risposta ! In curva nessun problema di slittamento della ruota anche se si arriva veloci, come in discesa. Nessun carico eccessivo sulla ruota anteriore.  Devo dire che  il freno posteriore skeleton dual  pivot era quello che mancava nella nuova gamma Campagnolo. Un tempo era in catalogo. I nuovi tacchetti lavorano egregiamente, assicurando una frenata efficace e silenziosa.  

nuovo meccanismo dell'ergopower

meccanismo dell'ergopower 2010


Il resto del lavoro lo fa egregiamente la preziosa e rigida guarnitura UT con tecnologia Cult che prevede cuscinetti in accaio prodotto dalla tedesca Cronitech e sfere in ceramica di grado superiore.

In conclusione Campagnolo mette sul mercato, migliorandolo, il gruppo più leggero e costoso per chi vuole avere il massimo e impreziosire la sua specialissima.



versione titanium

sabato 12 febbraio 2011

La Bellezza

" La gloria futura non è altro che la bellezza; la bellezza non è altro che l'amore; l'amore non è altro che la vita. Quindi se vuoi vivere, ama. Se ami, sei bello. Se questa bellezza ti manca, allora tu non vivi, hai solo l'apparenza della vita, ma non vivi dentro."

( passo del sermone 365 di sant'Agostino)

domenica 6 febbraio 2011

Oltre la curva.....

Oltre la curva, sulla salita, c'è un emozione che mi aspetta, una stilla di sudore che mi segnerà il viso, uno sforzo tremendo che mi donerà forza e vigore, un cielo più blu, un sorriso che attendevo, un ricordo che ritornerà.......


sabato 5 febbraio 2011

La Gloria degli uomini


Verso il Passo Bernina
Gli uomini possono raggiungere l'immortalità in due modi. Gli uomini famosi, con la gloria.
Gli uomini comuni attraverso i figli perchè vivranno per sempre attraverso le progenie.
Gli altri uomini saranno dimenticati dalla storia e dalla vita.

giovedì 3 febbraio 2011

Campagnolo Skeleton Revolution Dual Pivot Posteriore


E' una delle novità 2011 della Campagnolo. Maggiore potenza nella frenata anche sul freno posteriore. La scelta è stata fatta considerata la minore forza frenante della versione mono pivot del freno posteriore, che invece presenta una maggiore modulabilità. Una scelta, quella del dual pivot posteriore, che alza il livello qualitativo del freno Campagnolo e lo pone in concorrenza con gli altri marchi.
Il dual pivot posteriore è un optional che può essere richiesto dai possessori dei gruppi Super Record, Record, Chorus e Athena della serie Revolution 2011.
Altra novità il porta tacchetti dei freni che nella gamma Revolution è stato alleggerito nelle versioni Super Record, Record e Chorus. Il porta pattini è munito di un nuovo sistema di montaggio più facile dei pattini freni e di una molletta di sicurezza che si inserisce nella sede interna del pattino, appositamente modificata.
Nella foto il freno posteriore Skeleton Super Record Revolution con pattini Campagnolo BR- RE701 per cerchi in carbonio Campagnolo. I pattini bicolore hanno una mescola nuova.

RECENSIONE

Usato con i nuovi pattini per cerchi in carbonio, il freno posteriore dual pivot, rispetto alla versione monopivot, ha migliorato notevolmente la frenata. Ora è più equilibrata ed efficace. Si ha la sensazione che non si debba mai spingere eccessivamente la leva dei freni, in quanto basta una minima azione frenante per avere una maggiore risposta ! In curva nessun problema di slittamento della ruota anche se si arriva veloci, come in discesa. Nessun carico eccessivo sulla ruota anteriore.  Devo dire che  il freno posteriore skeleton dual  pivot era quello che mancava nella nuova gamma Campagnolo. Un tempo era in catalogo. I nuovi tacchetti lavorano egregiamente, assicurando una frenata efficace e silenziosa. 

martedì 1 febbraio 2011

Il Blog "Pedalare verso il Cielo" sbarca negli Stati Uniti d'America.

Il Blog cresce e con esso la voglia di conoscere gente con la quale condividere valori e passioni. 
Eric Norris il fondatore di un famoso sito americano, "Only campy", molto seguito in tutto il mondo, dedicato a tutti gli amanti della bici e soprattutto ai fan del marchio storico Campagnolo, ha mostrato interesse per " Pedalare verso il cielo" e lo ha segnalato sul blog del sito. 

Ecco il link:



Ringrazio Eric e mi sento lusingato del suo post e dal commento lasciato da Colnago.